• Valerio Maria Murgolo

Analisi della maturità digitale come fattore abilitante

Ciao, per poter strutturare un Digital Workplace, modificarne alcune parti o svilupparne alcuni parti, si necessita di fare una valutazione, in quel momento attuale, della maturità digitale dell'azienda; cioè di valutare tutti quelli che sono i parametri che permettono di creare un buon Digital Workplace passando da un'intervista, da analisi che si fanno all'interno delle aziende per poter valutare in primis se gli strumenti digitali in azienda sono presenti, quali e se sono coerenti con la strategia che stiamo mettendo in campo.


Poi successivamente bisogna valutare le competenze delle persone, anche un po' le capacità; stiamo formando le nostre persone ad un' entrata nel mondo digitale? Che tipo di competenze ci sono? Ci sono dei champions? Ci sono dei detrattori? E questi si fanno tramite degli strumenti di assessment.

Poi bisogna valutare anche lo stato degli strumenti tecnologici digitali all'interno dell'azienda e se questi sono in grado di adeguarsi a quella che è la pianificazione del Digital Workplace.


Esiste un adeguato livello di comunicazione interna che permette il coinvolgimento? Le persone sono in grado di sentirsi parte di un progetto e di socializzare all'interno dell'azienda per poter creare nuove idee innovative?

Poi bisogna domandarsi se la leadership trasporta quei valori di "mindset", di mentalità, per poter creare un adeguato Digital Workplace in azienda; bisogna domandarsi se gli strumenti sono corrispondenti e se la connettività e tutti gli strumenti applicativi, in conseguenza, sono ben strutturati.


Successivamente bisogna domandarsi se si hanno strumenti adeguati, se sono accessibili, se permettono di creare un ambiente di lavoro che possa portare maggiore produttività, creando maggiore engagement, quindi vanno valutati anche di quali strumenti necessitano i propri collaboratori, che strumenti si potrebbero mettere in campo per semplificare il lavoro alle proprie risorse? Si possono creare degli strumenti self service? Dove le persone vanno in totale autonomia, accedono a determinati tipi di servizi che permettono di essere molto più preparati agli argomenti trattati, per esempio metter su una struttura di e-learning, in cui le persone vi accedono, nei momenti in cui possono farlo, si preparano a quelli che sono i nuovi strumenti digitali che verranno inseriti all'interno del Digital Workplace, e soprattutto bisogna valutare la preparazione e le competenze delle persone.


Ovviamente le persone sono sempre la variabile più complicata perché hanno dei fattori che non sono ponderabili, come la volontà, quindi le persone bisognerà coinvolgerle, integrarle, renderle partecipi anche nella fase di analisi, quindi di intervista, per poter comprendere bene se i valori sono stati assimilati dalla realtà aziendale e soprattutto se sono chiari e quindi se sono stati comunicati in maniera adeguata e come sono percepiti dai nostri collaboratori, delle nostre persone.


Come dicevo prima, bisogna preparare un piano di intervista rivolto a tutti i livelli funzionali dell'azienda, dal Ceo ai collaboratori, poter comprendere in effetti qual è lo stato reale del livello di digitalizzazione e soprattutto qual è il percepito in azienda.


Successivamente si crea una scala di valori che va dall'eccellenza alla scarsità su tutti questi parametri analizzati; lo scopo principale non è quello di raggiungere l'eccellenza ovunque, anche perché si parla sempre di progetti che sono in continuo divenire e in continuo modificarsi, ma di poter avere tutti gli strumenti e tutti i dati di analisi a disposizione per poter fare una valutazione attenta e decidere qual è il primo processo da portare in esecuzione per il livello di digitalizzazione; e poi creandolo, scegliendo prima come al solito chi sono coloro che spingeranno il progetto, e successivamente estenderlo a tutto l'ambiente lavorativo dopo aver testato la fase pilota.


Sta valutando la maturità digitale all'interno della tua realtà?




Iscriviti alla newsletter per ricevere news, materiale, informazioni sulla Trasformazione Digitale, sull'Organizzazione Digitale e sul contatto con gli utenti.
Riceverai 1 mail a settimana con tutti gli aggiornamenti informativi.