• Valerio Maria Murgolo

Diversity Management per valori, idee e persone

Cosa si intende per Diversity Management?

Su cosa si fonda?

Quali i valori?

Quali i vantaggi?



Il Diversity Management è un principio di gestione delle risorse umane che tiene conto della diversità delle persone presenti all’interno di una organizzazione.

I vantaggi principali sono due:


  1. Attenuare l’eventuale impatto negativo sull’organizzazione

  2. Raggiungimento risultati aziendali grazie alla diversità come base su cui creare nuove idee e progetti.

Da una parte dunque il Diversity Management mira a creare relazioni forti in azienda dall’altra propone azioni con l’obiettivo accrescere la diversità come valore e fonte di vantaggio competitivo.


Si basa su un processo manageriale orientato al valore, strategico e comunicativo, della diversità, mettendo in relazione le persone e le rispettive differenze e somiglianze, in un processo che crea valore aggiunto per l’organizzazione.


Le diversità, e rispettive discriminazioni, si possono racchiudere in 4 principali categorie:

  • Genere; con le tenzioni di ruolo, i differenziali retributivi, gli avanzamenti di carriera e gestione del potere.

  • Età; aumento vita media e invecchiamento della popolazione aziendale.

  • Etnia; Differenziali retributivi, fino al 50%, precarietà e segregazione, con posti non di rilievo.

  • Orientamento sessuale; rischio di discriminazione, differenziali retributivi e di ruolo.


L’elemento più importante per implementare in azienda processi di Diversity Management è la cultura.

La cultura aziendale ha un valore immenso, essa influenza ed è influenzata dal tipo di strategia perseguita e i conseguenti strumenti utilizzati per implementarle.


Ogni organizzazione ha una propria cultura aziendale, più o meno aperta alla diversità, che funge da collante dell’organizzazione stessa e fa emergere le opportunità che si presentano in un’azienda che valorizza il diverso.


Per conseguire risultati di successo è opportuno ricercare e monitorare costantemente la coerenza tra cultura, strategie e performance.


Una delle funzioni del Diversity Management risiede nella lettura, interpretazione e controllo dell’evoluzione che l’organizzazione vive nel tempo, adeguando e rettificando quegli elementi che inizialmente producono malessere, coinvolgendo attivamente tutte le persone.


Bisogna monitorare anche la coerenza tra cultura, strategie e business perfomance che comporta una maggiore consapevolezza della percezione della diversità e le possibili problematiche connesse.


Un processo di cambiamento richiede sempre delle resistenze e paure, la sfida non è semplice, bisogna avere molta attenzione nelle persone, comunicare con frequenza e costanza, attivare un rapporto tra azienda e individuo che possa sostenere una maggiore negoziazione anche sorretta da una maggiore consapevolezza emersa nel rapporto.


Anche se il percorso è impervio e riscontra difficoltà, un’organizzazione che diffonde la propria cultura e i propri valori basati sulla diversità è destinata a crescere, in tutti i sensi, e prosperare nel tempo.

Iscriviti alla newsletter per ricevere news, materiale, informazioni sulla Trasformazione Digitale, sull'Organizzazione Digitale e sul contatto con gli utenti.
Riceverai 1 mail a settimana con tutti gli aggiornamenti informativi.