• Valerio Maria Murgolo

Malware, nemico pubblico!

Cosa sono i Malware?

Quali caratteristiche hanno?

Come combatterli?


Il termine Malware deriva dall'unione delle parole MALicious softWARE, quindi programmi, molto sofisticati, creati e diffusi con intenti malevoli, con l'obiettivo il trafugamento o l'estorsione di dati sensibile per azioni criminali.



Spesso al Malware viene associata l'immagine del ragazzino con la felpa e il cappuccio in testa, ma questi software sono prodotti da organizzazioni criminali molto pericolose.


Tra le principali caratteristiche sicuramente emerge la capacità di diffusione incontrollata, motivo per cui abbiamo per anni chiamato questi programmi virus.


Storicamente il primo Malware lo facciamo risalire ad un programma di nome Creeper datato 1971, ma non presentava caratteristiche malevoli.


Nei primi anni 80’ si diffondono i WORM, che come i vermi, si autoreplicano all’interno dei computer.


Agli inizi del nuovo millennio si diffondono i primi virus tramite posta elettronica, software come ILOVEYOU e PIKACHU infettarono milioni di computer, mostrando al mondo la vulnerabilità della rete.




Nel 2013 nasce il primo RANSOMWARE, CRIPTOLOCKER, con la capacità di criptare il computer infetto e richiedere, da parte dei cyber criminali, un riscatto per sbloccare il dispositivo con tutti i dati all’interno.


Una delle principali preoccupazioni di oggi è il concetto di Computer ZOMBIE, computer con malware all’interno nascosti e dormienti. Questi computer entrano nelle reti BOTNET, utilizzate per sferrare attacchi all’organizzazione di cui fa parte il dispositivo, per attacchi massimi e globali o per la vendita a terze parti.


Per poter prevenire e tutelare i propri dispositivi da Malware bisogna mantenere un livello di “igiene digitale” che sostanzialmente di può sintetizzare nei seguenti punti:


1. Considera smartphone e tablet dispositivi attaccabili da Malware anche più del computer

2. Istalla sempre un anti-malware, anche per i dispositivi mobili

3. Esegui spesso backup su cloud e hardware esterni, è la difesa principale rispetto ai RANSOMWARE

4. Controlla sempre il percorso e la derivazione delle chiavette USB che utilizzi

5. Non cliccare su link non sicuri, l’unico modo per evitare il Phishing

6. Controlla sempre l’URL dei siti che visiti

7. Scarica solo App con molte recensioni e solo da Store Ufficiali

8. Evita reti pubbliche, sono aperte e quindi molto esposte

9. Verifica sempre le fonti prima di accedervi

10. Usa un comportamento CONSAPEVOLE.


Internet è una realtà meravigliosa, l’informazione è democratizzata, le distanze si accorciano, possiamo condivide ed emozionarci, possiamo lavorare e dedicarci alla vita privata, ma è anche frequentato da criminali e male intenzionati, quindi come sempre, formati, informati ed evita i malware